Milano

not ordinary design hotel a milano

Posted In: Italia | Milano

THE YARD MILANO | Piazza Ventiquattro Maggio, 8

© The Yard Milano.

Attraversando la soglia di The Yard vi troverete avvolti in un’atmosfera british, dove ogni angolo rappresenta una sorpresa e ogni oggetto ha una sua propria storia.

Un boutique hotel accogliente ed elegante nel cuore di Milano, a pochi passi dalla Darsena, dove il moderno si unisce al vintage ed il dettaglio ne è il protagonista.

Nato da una fortunata coincidenza da parte del proprietario che, cercando un luogo dove vivere con la propria famiglia, ha scoperto una vocazione e si è immesso in una nuova sfida, unendo l’entusiasmo ai suoi numerosi viaggi in giro per il mondo. Questo progetto oggi è qualcosa di più che un semplice Hotel: The Yard è un’atmosfera fuori dal tempo attuale, dove l’immaginazione può fantasticare! 

© The Yard Milano.



ENTERPRISE HOTEL DESIGN & BOUTIQUE | Corso Sempione, 91

Enterprise Hotel © Planetaria Hotels.
Details © Not Ordinary Thing.

Nato sull’area di un ex opificio degli anni ’20 del Novecento, negli anni ’70 fu completamente risanato per restituire alla città di Milano un luogo completamente riqualificato. I grandi lucernari che un tempo illuminavano le rotative oggi danno luce alla sala ristorante: l’architettura industriale è stata conservata per coniugare la modernità dello stile, marcato dal design e dai colori decisi degli arredi e degli interni, ai fabbricati preesistenti.

Il Colore è il fil-rouge dell’Hotel, dove viene proposto nei vari ambienti e arredi, con interpretazioni e tonalità differenti. 

Enterprise Hotel © Planetaria Hotels.
Details © Not Ordinary Thing.



STRAF | A MEMBER OF DESIGN HOTELS | Via San Raffaele, 3

Immagino l´hotel STRAF quasi come un´istallazione, un concept da cui sono partito per la scelta dei materiali dai molteplici riferimenti a correnti artistiche contemporanee come l´Arte Povera, mentre il modo di trattarli appartiene a una metodologia progettuale profondamente legata all´etica/estetica che deriva dal riutilizzo e dalla ricollocazione in nuovi contesti, di oggetti e componenti di recupero.

Vincenzo De Cotiis.


© STRAFhotel | a member of Design Hotels™.

Con queste parole, l’architetto di The Straf descrive il progetto di questo luogo non convenzionale e dal concept intellettuale, nel cuore di Milano.

L’Ospitalità e il progetto di interni di discostano completamente dalla standardizzazione tipica del settore alberghiero. Qui i materiali utilizzati sono da ricondursi all’arredo industriale e all’arte povera, al riciclo e alla sperimentazione. Ed ecco che l’ardesia a spacco si unisce al ferro e al cemento in un’estetica minimalista, mentre l’ottone brunito, con le sue sfumature, trasmette un senso di accoglienza e calda atmosfera.

© STRAFhotel | a member of Design Hotels™.

SENATO HOTEL MILANO | Via Senato, 22

© Senato Hotel Milano.

Una residenza privata, da oltre un secolo, apre le sue porte e si trasforma in un boutique hotel dall’impronta tipicamente milanese, grazie al progetto di interior di Alessandro Bianchi. La corte centrale della lobby è occupata da un meraviglioso specchio d’acqua; un’oasi di pace anche visiva, come se il Naviglio Grande tornasse a scorrere open air davanti al palazzo, perché così succedeva in passato.

© Senato Hotel Milano.

MANDARIN ORIENTAL MILAN | Via Andegari, 9

© Mandarin Oriental Hotel, Milan.

Ispirato al design delle dimore dell’alta borghesia milanese dagli anni ’30 ad oggi, il Mandarin Oriental di Milano nasce all’interno di quattro prestigiosi edifici del XVIII secolo a pochi passi dal Teatro alla Scala. 
Gli architetti Antonio Citterio Patricia Viel Interiors, autori del progetto, hanno pensato a un albergo che offrisse agli ospiti un’esperienza “milanese”, ma allo stesso tempo fosse ispirato alla spettacolarità e ricchezza visiva tipica del brand. Il risultato è un design in cui il “classico” milanese convive con materiali fortemente decorativi e colori forti, tenuti insieme dal linguaggio tipico di Citterio, neutro e rigoroso
L’ispirazione stilistica del progetto proviene viene dai grandi maestri del design italiano, da Piero Portaluppi a Giò Ponti, fino a Asnago e Vender, i cui riferimenti contribuiscono a dare uno un’impronta milanese anche agli interni

FORNASETTI SUITE © Mandarin Oriental Hotel, Milan.
PREMIER SUITE © Mandarin Oriental Hotel, Milan.

Due speciali Suite, rendono il Mandarin di Milano straordinariamente non ordinario: la Fornasetti Suite, dedicata al designer Piero Fornasetti e la Premier Suite, dall’impronta minimalista, un tributo all’architetto milanese Giò Ponti.

Not Ordinary Spring Break: 5 mete per le vostre vacanze di Primavera
LEXINGTON CANDY SHOP | New York City